Ho deciso di trascorrere la vigilia del mio compleanno nella mia Puglia.
Praticamente a nemmeno un'ora da casa, ma pur sempre in un posto speciale: una tipica masseria pugliese.

Un luogo dove vivere una vera esperienza pugliese (oltre ai trulli, divenuti ormai emblema della regione) è la masseria.
In Puglia ne abbiamo tantissime, di cui alcune con una storia affascinante alle spalle.
L'Agriturismo Casina dei Preti, la struttura che mi ha accolto lo scorso weekend, è tra queste masserie che vantano una storia ricca di aneddoti e risalente - pensate - al 1861.
Ho soggiornato qui grazie a Weekendesk, portale dedicato ai weekend a tema. Dal weekend romantico a quello gastronomico, da quello culturale a quello dedicato alle famiglie, fino al weekend wellness.
Più che dormire in un bell'albergo, quando viaggio mi interessa vivere un'esperienza autentica. Vivere qualcosa di unico, qualcosa che non sia possibile riprodurre altrove.
Per questo motivo ho abbracciato la filosofia di Weekendesk che mi ha permesso di vivere due giorni speciali, immersa nell'atmosfera più autentica della terra che più amo.

Vi spiego perché questo soggiorno è stato così speciale.

Profumo di Puglia

Il profumo di Puglia è una fragranza che sa di buono, di genuino.
Non si può spiegare né si può tentare di realizzare artificialmente la sua essenza.
Si tratta di un profumo che rievoca il passato, quando tutto era semplice e naturale.
L'aria di Casina dei Preti è pervasa di questo profumo rigenerante.

Una storia autentica

Casina dei Preti custodisce una storia autentica e si impegna a mantenere intatte le sue origini.
Nulla si piega alla modernità, tutto rievoca l'atmosfera che doveva esserci un tempo, quando i due preti si rifugiarono qui in seguito all'Unità d'Italia.
Lo si può evincere dalla chiesetta consacrata (che vedete qui, nella foto in basso), dal colore delle pareti che è rimasto fedele a quello di un secolo e mezzo fa, dalle giare antiche.

La quiete

Sebbene sia vicinissima al centro abitato, Casina dei preti è in una zona tranquilla e silenziosa immersa nel verde. Ciò significa che qui è possibile trovare la quiete tanto bramata staccando realmente la spina dalla routine quotidiana.
Per tutto il soggiorno ho respirato intensamente l'aria sana e la quiete di questo luogo dimenticando la frenesia della mia routine.

L'ospitalità

Fare turismo non significa offrire un bel posto per dormire e fare colazione e - eventualmente - pranzare o cenare.
No, fare turismo significa offrire ospitalità, prendersi cura dell'ospite.
A Casina dei Preti questo concetto è ben chiaro.
Ho apprezzato particolarmente la premura del personale nel raccontare minuziosamente la storia dell'agriturismo facendo immaginare in maniera tangibile i cambiamenti che quest'ultimo ha vissuto nel tempo.
E vi assicuro che avere una persona preparata capace di raccontare la storia di un luogo e far vivere un'esperienza in prima persona, ecco, è un gran valore aggiunto.

La colazione

La colazione a Casina dei Preti non è semplicemente un pasto: è un rito. Un gran rito.
Ci sono state servite tantissime portate, tutte genuine perché preparate artigianalmente. Dalle marmellate artigianali alla torta di ricotta, dalle bruschette - per chi ama il salato - alla torta di mele.
Davvero tutto ottimo.
La posizione

Premettendo che Conversano sia un Paese che offre tanto da scoprire, Casina dei Preti si trova in una posizione strategica. Vicinissima ai trulli e al centro di Bari, ma anche vicinissima alla tanto amata Polignano (a circa 7 km).
E ovviamente ci è scappato l'ennesimo giro per la città. Non basta mai! :)

Ed ecco il video della mia esperienza in masseria. Se vi piace iscrivetevi al canale :)