Ho scritto tantissimo di Bangkok (qui tutti i post dedicati a Bangkok) ma credo di non avervi parlato abbastanza di cosa vedere nei dintorni.
Tra le tante meraviglie che offre l'area vicino Bangkok consiglio sempre Ayutthaya, un vero e proprio salto nel passato. Evito di consigliare il mercato galleggiante di Damnoen Saduak, a mio avviso troppo blasonato ed eccessivamente finto, turistico.
Al suo posto consiglio l'Amphawa Floating Market, un mercato galleggiante molto più intimo e - al momento - riservato quasi esclusivamente ai local.

Il mercato galleggiante di Amphawa dista circa 50 minuti dal centro di Bangkok e vi si arriva in taxi o minivan. La scoperta inizia già lungo la strada: per arrivare al villaggio ci si imbatte in splendidi paesaggi naturali dominati dal verde e dalle risaie. Un panorama completamente diverso da quello proposto dalla caotica - e mia adorata - Bangkok. Così, man mano ci si allontana dalla capitale, tutto si fa più tranquillo, l'atmosfera si fa placida, rilassata.

Una volta arrivati, prima del giro in barca, è bello gironzolare tra i vari banchetti e immergersi con anima e corpo nei profumi e nelle prelibatezze esposte nel mercatino.
Qui, assieme alla dolce Tuk dell'ente del turismo thailandese, mi sono concessa un tour - super economico - dello street food tradizionale provando leccornie che, nonostante i tre viaggi precedenti in Thailandia, non avevo mai visto.
Il bello della Thailandia è proprio questo: non si finisce mai di scoprire. Di gustare. Di imparare.

Poco prima del tramonto siamo salite a bordo di una barchetta per scoprire il mercato da un differente punto di vista.
Immaginate la musica thailandese, il lento dondolio della barca, il brusio della gente a cena nei locali sospesi sul fiume. Il trafficare dei commercianti a bordo delle loro barchette.
Chi versa il caffè bollente, chi griglia il pesce, chi fa saltare i noodles, chi ride a crepapelle.

La vera sorpresa è arrivata quando la nostra barca ci ha portato lontano, tra le mangrovie.
La barchetta in legno si è fermata e l'omino alla guida ha puntato il dito verso un cerchietto luminoso. E poi le ho viste: tante, infinite lucciole che si accendevano e spegnevano a intermittenza.
Uno degli spettacoli più incredibili della mia vita. Uno spettacolo che mi sarebbe piaciuto condividere con qualcuno di speciale. Al mio fianco.
D'altronde lo dico sempre: viaggiare con chi si ama davvero è tutta un'altra storia.

Lo spettacolo delle lucciole ad Amphawa si può vedere solo in un determinato periodo dell'anno, orientativamente da luglio a settembre. Io sono stata qui ad Agosto e credo che uno  spettacolo più bello di quello non possa esistere.
Se volete sorprendere il vostro partner o se, semplicemente, volete stupirvi davanti alle meraviglie della natura, spingetevi ad Amphawa e aspettate che cali il sole. Sarà magia.

Prima di partire: 
- ricordate l'assicurazione viaggi, come dico sempre. Essere coperti da una buona polizza assicurativa è fondamentale, ancor più quando si è così lontani da casa.
- ricordate di iscrivervi su Viaggiare Sicuri per fornire le informazioni del vostro viaggio. Questa è una buona pratica non solo per la Thailandia, ma per ogni destinazione.