Non so perché, ma da sempre penso che l’autunno sia la stagione perfetta per concedersi un city break.
Le temperature ancora non troppo rigide, il foliage che rende tutto più suggestivo, la voglia di staccare la spina dopo i primi mesi dal rientro dalle ferie estive.

E puntualmente, ogni anno, non rinuncio al city break di rito.
Lo scorso anno ero a Porto mentre quest’anno volerò a Stoccolma per inaugurare la mia stagione autunnale e festeggiare un evento speciale.
E voi? Avete programmi? Per programmare i miei prossimi viaggi ho sbirciato online e ho trovato dei convenienti codici sconto eDreams su sconti.com.
Davvero ottimi per chi ha voglia di staccare la spina senza spendere troppo. Per aiutarvi nella scelta ho quindi selezionato 5 mete low cost per l’autunno. Eccole qui:

1. Budapest. Oh, quanto mi manca Budapest! Giovane, trendy, a suo modo underground grazie ai tanti pub in rovina che la rendono unica e particolare. Il mio preferito? Senza dubbio il Szimpla Kert, ve ne avevo parlato in un vecchio post. Budapest è la meta ideale per chi ama la birra, ma anche per chi ama le terme (alcune tra le terme più antiche d’Europa sono proprio qui). Altamente consigliata per gruppi di amici, ma non solo: lungo il Danubio la città sa rivelarsi molto romantica.

2. Berlino. Berlino sì che è underground! Coloratissima in alcune zone e minimal in altre, impregnata di storia e cultura, ricca di arte e musei. Da non perdere la zona est con i suoi graffiti (non solo quelli lungo l’East Side Gallery). Meta consigliata a tutti: alle famiglie, alle coppie, agli amici (ricordate che la nightlife a Berlino è qualcosa di indimenticabile).

3. Atene. Ricca di storia e culla della cultura ellenica – ok, questo lo sappiamo tutti – ma anche giovane e ricca di locali trendy, di street art, di angoli da scoprire. Atene rivela belle sorprese ed è una meta adatta a tutti, davvero a tutti.

4. Barcellona. Cosmopolita, eclettica e allegra, non stanca mai. Sarà merito della miriade di opere d’arte realizzate da Gaudì, sarà merito della movida che anima la Rambla, il Barrio Gotico e tutti gli altri quartieri della città, sarà merito del mare e della Barceloneta, della buona cucina della Catalogna, della tradizione di andare a tapear. Un mix eccezionale che rende Barcellona una meta intramontabile ad ogni età.

5. Catania. Catania è stata una bella sorpresa per me. Ci sono stata due volte e mi son bastate per farmela entrare nel cuore. Se dovessi pensare a un city break economico e in Italia tornerei a Catania. Sì, ci tornerei ancora per un ennesimo tour dello street food locale, per fare incetta di arancini e granite con brioches, per tornare ad ammirare il barocco del centro storico e l’elefantino in piazza, per immergermi nel mercato che al mattino anima la città come non mai. E basta noleggiare un’automobile per scoprire che nei dintorni c’è tantissimo da vedere: dall’Etna ai faraglioni di Acitrezza… e molto altro ancora.

 Aspetto di scoprire le vostre mete per il prossimo autunno!