Dopo un anno di "vagabondaggio" tra un continente e l'altro, tra una città e l'altra, sono tornata a casa.
Non che non sia mai tornata in questi mesi, ma stavolta ci resto per un periodo molto più lungo.
Abbastanza lungo per riassaporare la lentezza della mia terra, per riacquistare i ritmi assopiti delle domeniche oziose, dei tramonti infuocati sul mare, dei piccoli borghi pittoreschi della mia zona.
Mi era mancato tutto questo. E ne avevo bisogno. Da impazzire.
Quest'estate, quindi, sarà dedicata quasi esclusivamente alla Puglia.
Ve la racconterò con le mie parole e le mie foto in compagnia di un compagno speciale: lo zaino Off Road Stunt di Manfrotto.

Perfetto per custodire e proteggere l'attrezzatura fotografica (in particolare le action camera), è uno zaino leggero e dotato di divisori intercambiabili e connessione per treppiedi esterna.
Per la sua capienza lo si può usare come bagaglio a mano in aereo.
Perché lo trovo comodo?
Innanzitutto per il materiale resistente e compatto che previene gli eventuali danneggiamenti dovuti agli urti improvvisi.
Inoltre lo zaino è dotato di un rivestimento speciale idrorepellente, perfetto in caso di maltempo o - come ho potuto sperimentare - in caso di mareggiate in barca.
Durante i tour in Salento non posso rinunciare alle uscite fotografiche in barca. Nell'ultimo tour a Castro il mare era molto agitato e il mio Off Road Stunt Backpack si è rivelato indispensabile: ha letteralmente salvato la mia fotocamera dalle ondate d'acqua.

Dove trovate le mie storie?
Oltre che qui sul blog, sul sito ufficiale manfrottobags.com per tutta l'estate vi racconterò la mia Puglia - inclusa qualche piccola fuga all'estero - con contenuti inediti, un'abbondante dose di immagini e qualche consiglio fotografico molto personale.

Vi lascio con una piccola preview.
Dal Gargano al Salento.
Dai materiali utilizzati per portare avanti la tradizione della pietra leccese al tenero signor Rocco, un ometto molto fotogenico che indossa alla grande i suoi 86 anni.
I panni che svolazzano al vento nel cuore di Lecce e i prodotti tipici di una tipica masseria salentina.
E infine Taranto, a cui presto dedicherò un intero articolo. Sia sul sito di Manfrotto che in un giornale cartaceo di portata nazionale.