Che il Messico sia nella mia lista dei desideri da tempo immemore ormai non è una novità.
L'ho persino inserito negli ultimi #Traveldreams, probabilmente sapevo che il destino quest'anno ci avrebbe fatto incontrare.

Ultimamente cerco di non forzare nulla, cerco di lasciarmi stupire da quello che la vita mi regala lungo il cammino. E infatti.
Ci pensa la vita a realizzare i desideri più reconditi mi son detta, con immensa gioia, quando ho saputo di essere stata selezionata per questo progetto.
Ed eccomi qui a scrivere, a parlarvi del progetto #inviatospeciale di Veratour, in collaborazione con Vanityfair, che mi porterà proprio in quella fetta di mondo che bramo da anni: il Messico.
E anche se sono alle prese con il bagaglio, sono ancora incredula, soprattutto leggendo l'articolo pubblicato ieri da Vanityfair.
Ho ricevuto tantissimi messaggi da chi sapeva che aspettavo il Messico con impazienza. Messaggi di amici orgogliosi di me, messaggi di gente che è stata ospite dello stesso villaggio che mi aspetta, Veraclub Royal Tulum, che dicono sia addirittura il migliore dell'intero Paese.
Le premesse sono eccezionali, le aspettative sono altissime.
Sogno già le palme, la sabbia candida, il mar dei Caraibi, i cenotes (in foto), le rovine dell'antica civiltà Maya, lo stupore davanti a Chichen Itza - una delle 7 meraviglie del mondo.
E vi porterò con me, sperando di farvi viaggiare anche stavolta attraverso le mie foto e le mie parole.

Come?

Potrete seguire il mio diario di viaggio su questa piattaforma web.
E, come sempre, potrete seguirmi sui miei canali:
Instagram
Facebook
Twitter
Snapchat @manuelavitulli per il diario live. Potete aggiungermi tramite snapcode :)