Scrivo questo post con un pizzico d'ansia (l'ansia bella, quella da adrenalina che dà la carica) e Himn for the weekend nella testa.
Ho tra i piedi uno zaino da riempire, degli indumenti larghi da inserire, un repellente per le zanzare, una crema solare, gli occhiali da sole. Ma sono già certa che dimenticherò qualcosa, come sempre.
Del resto, che importa?
L'importante è andare, soprattutto quando la destinazione è una meraviglia come il Nepal.
Sono rientrata da Berlino da nemmeno dodici ore ed è già tempo di rimettersi in marcia. La stanchezza verrà alleviata dall'entusiasmo alle stelle, dallo stupore che mi accompagnerà nel corso del viaggio che - mi hanno detto - sarà uno dei più belli di sempre.

Il mediatour a cui sto per prendere parte - reso possibile e replicabile grazie a www.nepalroutes.com - ha lo scopo di farci scoprire (e farvi vivere attraverso i nostri occhi) quella che viene definita la primavera del Nepal. Il risveglio, la ripresa di questo splendido Paese che solo un anno fa è stato piegato da un terribile terremoto.
Il viaggio avrà inizio e fine a Kathmandu, che scopriremo in lungo e in largo tra templi, palazzi e grandiosi stupa. Una città super caotica - dicono - ma ricca di sorprese.
Faremo tappa al Chitwan National Park, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO e considerato una delle più importanti riserve naturali dell'Asia.
Qui ripeterò l'esperienza del safari e probabilmente incontreremo i rinoceronti unicorno e la tigre del Bengala (sono troppo curiosa!) per poi fare tappa a Phokara, dove assisteremo alla spettacolare alba sull'Annapurna.
Questo è solo un assaggio di tutto quello che questo viaggio ci regalerà - e non vedo l'ora di mostrarvi nel dettaglio :)

Insieme a me altri professionisti della comunicazione: Antoncino - che ha già scritto questo bel post, Antonio, Ilaria, Nunzia, Gian e Alessio.

Con la mia Canon cercherò di immortalare ogni singola meraviglia, cercherò di sognare ma soprattutto mi impegnerò a farvi sognare.
Potrete seguirmi, come sempre, attraverso il live streaming sui miei principali canali social: sulla pagina facebook, su Twitter, Instagram e Snapchat (@manuelavitulli).

La fonte di tutte le immagini è www.shutterstock.com