Con i buoni propositi sono un disastro.
Avevo deciso di non pensarci nemmeno, tanto non mantengo le promesse che faccio a me stessa.
Ogni anno prometto e non mantengo.
Fortunatamente riesco a ricredermi. Così, dopo aver letto i buoni propositi di Francesco, un caro amico da poco papà, ho cambiato idea.
Forse è vero che mettere i buoni propositi nero su bianco - e condividerli con una buona fetta di lettori - aiuta a fare sul serio. Chissà.


E allora sì, ecco i miei buoni propositi per il 2016. Voglio provarci.

1. Provarci sarà la parola d'ordine di questo 2016.
Quante volte la paura di non essere all'altezza mi ha frenato? Quante volte, col senno di poi, mi sono pentita di non essermi buttata in una nuova esperienza?
Sono ambiziosa, questo lo ammetto, ma rispetto a tante persone che mi circondano credo di non osare abbastanza, non quanto vorrei. E in questo 2016 voglio osare di più.

2. Leggerezza è un'altra parola che voglio riscoprire quest'anno. Leggerezza nel modo di affrontare la vita. Leggerezza nel modo di affrontare le avversità, di interagire con gli altri. E badate bene, leggerezza non è sinonimo di superficialità.
Voglio imparare ad essere leggera, voglio vivere leggera.
Come si fa a vivere leggeri?
Tagliando i rami secchi, rinunciando a tutto quello che non ci serve più, quel che possediamo ma di cui non necessitiamo.
Mi guardo attorno. Ho tante cose (oggetti, interessi, rapporti) che non mi danno più alcun beneficio. E come leggevo in Solo bagaglio a mano, è meglio liberarsi dagli ingombri.

3. Leggere. Ho sempre amato leggere. Da piccola divoravo libri, prima perché spronata da mia madre, poi per mia passione personale. C'è stato un periodo in cui i libri sono stati un rifugio. Pagine su cui piangere, pagine come mura di difesa. Crescendo ho iniziato a leggere meno per mancanza di tempo - dicevo - per poi ritrovare questo vecchio amore. Tuttora, quando leggo meno, torno a dare la colpa alla fugacità del tempo, ma so bene che non è così. Perché trovo sempre il tempo quando un libro mi interessa davvero. E allora voglio circondarmi di letture a me affini. Voglio divorare libri in questo 2016. Tonnellate di libri.

4. Resilienza. In un post di due anni fa avevo parlato di resilienza. La capacità di rimbalzare sui problemi cogliendo le nuove, inattese opportunità. Voglio che in questo 2016 per ogni delusione o sconfitta io sia pronta a reagire con resilienza.

5. Mens sana in corpore sano. Oltre ad allenare la mente, voglio tornare ad allenare il mio corpo. Voglio tornare a correre a due passi dal mare (e non per due o tre giorni, voglio essere costante), voglio prendermi cura di me stessa dentro e fuori.

6. Snapchat. Quest'anno voglio migliorare su Snapchat, social divertentissimo che ho scoperto solo a Ottobre, utilizzandolo per raccontare l'ultimo viaggio in Thailandia [ lo utilizzate anche voi? Mi trovate come @manuelavitulli ].

7. Youtube. L'anno scorso ho dato vita ad un hashtag divenuto poi un progetto personale: #PugliAmoreMio. La mia intenzione era quella di raccontarvi la Puglia attraverso piccoli video nel mio canale Youtube, ma, per mancanza di tempo (sempre lui, il tempo) non sono riuscita a realizzarne molti. Quest'anno voglio impegnarmi di più, voglio ritagliarmi più tempo per il montaggio di piccoli video che raccontino, oltre ai miei viaggi, brevi storie della mia terra.

8. Amarmi e rispettare me stessa. Rispettare il mio tempo, i miei diritti, il mio valore, il mio lavoro.

9. Viaggiare con lui. L'anno scorso ho viaggiato tanto, ma non sempre con la persona che avrei desiderato al mio fianco. Il mio fotografo preferito, il mio compagno di viaggio e di vita. Speriamo di fare il pieno quest'anno.

10.Viaggio in famiglia. Questa sarà l'impresa più difficile. Uno dei miei sogni da sempre è quello di portare con me mia madre e mia sorella. A Parigi. Un viaggio di famiglia completamente al femminile. Vorrei vedere i loro occhi brillare sotto la Torre Eiffel, vorrei farle innamorare dei bistrot parigini e di Montmartre. Lo metto per iscritto, così lo ricordo anche a loro.

I miei buoni propositi per il 2016 terminano qui.
Non sarà facile rispettarli, ma prometto che mi impegnerò. Inizio a rimboccarmi le maniche!
Allora 2016, facciamo sul serio? :D