Che il Salento è una terra splendida che io chiamo casa ve l'ho detto un sacco di volte.
Vi ho già detto che le spiagge sono meravigliose, la cucina sensazionale e la gente ospitale.
Ma non avrei mai pensato che un tour di sei giorni in Salento in compagnia di instagramer italiani e stranieri mi avrebbe fatto amare ancora di più questa terra tanto da provare una morsa allo stomaco, tanto da farmi pensare di essere nata nel posto più bello al mondo - per me.
La Puglia.


Chi mi ha seguito su instagram già lo sa: #SalentoUpNdown è stato un emozionante ritorno alle origini.
Sono tornata a Veglie e ho sentito di nuovo quel profumo che mi ricorda la mia infanzia, quando ogni estate c'era mio nonno lì ad aspettarmi. Con la sua bici, le sue storie, una guantiera di pasticciotti caldi.
Sono tornata a Torre Lapillo e ho ripercorso un altro pezzetto importante del mio passato. Quando le giornate di Agosto volavano via senza pensieri,  tra secchielli, castelli di sabbia e dispettucci tra cugine.
Sono tornata a Otranto, alla spettacolare Cava di Bauxite, ho scoperto l'esistenza di Felline, un bellissimo e piccolissimo borgo dell'entroterra salentino.
E sono tornata nel Salento più profondo, nell'estremità meridionale del tacco d'Italia: Leuca.

E oggi voglio proprio partire da Leuca per raccontarvi di #SalentoUpNdown, quest'esperienza internazionale - organizzata dall'Università del Salento e Instagramers Lecce - che ha fatto conoscere al mondo una parte della mia terra.  Ben 28 persone (tutti i partecipanti, il tour e le bio sono su xupndown.com) su e giù per il Salento per raccontare e condividere la bellezza dei nostri paesaggi.

Per arrivare a Leuca bisogna macinare chilometri, bisogna rotolare verso sud, spingersi al confine, dove il Mar Adriatico s'incontra e collima con lo Ionio, dove più che in Italia sembra già di essere in Grecia (e lo segnala persino il telefono).
Ma ne vale la pena.
Più silenziosa di Otranto, Porto Cesareo, Gallipoli e delle altre mete più blasonate, Leuca è la destinazione perfetta per chi non cerca movida, ma sogna il relax che solo un posto fuori dal mondo può offrire.

Il modo migliore per apprezzare le meraviglie di Leuca? Una giornata in barca.

Pochi minuti dopo la partenza si avvista già il faro di Punta Meliso, nonché il punto esatto che separa le acque dell'Adriatico da quelle dello Ionio.
Un faro situato in una posizione senza dubbio affascinante, ma la vera bellezza del tour in barca - e di Leuca stessa - risiede nelle grotte.
Grotte indelebili nella memoria per i loro colori e le loro forme suggestive.


Il punto migliore per ammirare questi capolavori naturali è a prua. Seduta a prua ho potuto perdere la testa guardando il blu del mare trasformarsi via via in un azzurro così intenso da sembrare finto.
Man mano ci si avvicina alle grotte i colori dell'acqua si fanno inverosimili e acquistano tonalità misteriose colpite da fasci di luce quasi mistici.
Qui l'acqua è gelata, ma poco importa.
Dopo le foto di rito ci si tuffa in questo mare dal richiamo irresistibile.
Solo così si può entrare nelle grotte e godere di quella sensazione di purezza che solo le meraviglie della natura riescono a regalare.

Quante sono le grotte di Leuca? Tante, tutte meravigliose.
Grotta delle Tre Porte è particolarmente suggestiva. Mi è rimasta impressa per l'imponente ingresso a tre accessi, che veniva considerato come un vero e proprio accesso dal mare in un'altra dimensione.


Ringrazio la mia compagna di avventura Mary (@piccolauma) per avermi scattato le 2 foto in barca. E ringrazio tutto il gruppo (in particolare Milena e Gabriele che hanno reso possibile tutto questo), le risate, i collage del "trova il sosia" e persino chi non c'era ma in realtà è stato come se fosse con noi.

Questo è solo un piccolo assaggio di #SalentoUpNdown.
In attesa dei prossimi post, date un'occhiata all'hashtag ufficiale su instagram.
Troverete tantissime ispirazioni per le prossime vacanze.. in Salento, ovviamente! :)


Qualche informazione:

- L'escursione in barca è stata organizzata da Colaci Nautica. Per maggiori info date un'occhiata al loro sito.
- Per una cena a base di pesce provate il ristorante Cafè do Mar.
- Per un drink in una location esclusiva con una vista mare mozzafiato vi consiglio il Samarinda.
[ Se state organizzando un tour in Puglia, potrebbe esservi utile questo mio post: Vacanze in Puglia - 3 itinerari ]