Per me viaggiare è la cosa più bella del mondo.
Stimola la mente e allena i cinque sensi.
Ok - starete pensando - che novità! Sappiamo bene che viaggiare è bello, ma è un privilegio per pochi!


Come si fa a viaggiare tanto? Una delle domande più frequenti.

Premetto che in questo post non troverete la soluzione finale o la svolta decisiva per mollare tutto e vivere di viaggi.
No, qui provo semplicemente a darvi qualche dritta per viaggiare un po' di più e spendere meno. In base alle mie esperienze.

E proprio in base alle mie esperienze, immagino che anche per voi vi siano due fattori che limitano il viaggiare: il tempo e il denaro.

Partiamo dal tempo.

Se solo potessi, i miei viaggi durerebbero almeno due mesi, ma non ho tutto questo tempo a disposizione.
Lo so, non sarà il massimo, ma quando non si può viaggiare per periodi molto lunghi, bisogna pur accontentarsi. Viaggiare nei weekend, partire il venerdì sera per tornare a casa la domenica sera o tutt'al più il lunedì mattina. Monitorare le varie offerte dei voli per farle conciliare con il tempo che si ha a disposizione. Anche questo ha il suo fascino e anche i piccoli viaggi possono regalare grandi gioie.



Passiamo al denaro.

Per viaggiare ci vuole denaro - è vero - ma sfatiamo il mito che viaggiare (tanto) sia roba per ricchi.
Viaggiare tanto - per noi comuni mortali - significa fare dei sacrifici.
Significa risparmiare ed evitare le spese superflue.
Io, che sono sempre stata una grande fan dello shopping, da due anni ho rinunciato all'ebrezza di svaligiare i negozi una volta al mese preferendo l'adrenalina che si prova nel momento della prenotazione di un volo.
Oggi ho meno vestiti, ma più viaggi in programma... e sono più felice!
Risparmiare non significa diventare taccagni e rinunciare a una t-shirt o alle cene fuori, ma semplicemente dare precedenza alle priorità ed evitare gli acquisti inutili.
Se in passato avessi speso 600 euro per una borsa e 800 euro per un telefono, sicuramente non avrei fatto alcuni dei miei viaggi.
Ebbene sì. Viaggiare tanto significa fare delle rinunce.
Un'idea per risparmiare potrebbe essere quella di creare un salvadanaio personalizzato in cui mettere da parte tutte le monetine dal valore di almeno 0,50 centesimi di euro. Per il mio prossimo viaggio ho creato un apposito "salvaviaggio" (qui il post) che, euro dopo euro, mi ha permesso di risparmiare un bel gruzzoletto!



A quali siti affidarsi per risparmiare?

Consiglio di monitorare vari siti e portali. Per i voli a lungo raggio, oltre a SkyscannereDreams e Volagratis, mi affido molto a LiliGo.
Per le notti, invece, consiglio di dare un'occhiata ad AirbnbBooking e Agoda - quest'ultimo soprattutto se siete diretti in Asia... per il prossimo viaggio ho trovato prezzi imbattibili!

E col tempo ho imparato che puoi risparmiare davvero solo quando sei disposto ad adattarti, ad abbassare i tuoi standard in base al tuo portafoglio. Requisito fondamentale per chi desidera viaggiare tanto con un budget piuttosto ridotto.

Scegliere la destinazione

Anche la destinazione cambia in base al budget.
Ci sono viaggi che al momento non posso proprio permettermi perché avrei bisogno di riempire almeno 10 salvadanai (e mi occorrerebbero almeno 3 anni)!
Tuttavia molta gente pensa che viaggiare in Europa costi molto meno che viaggiare in altre destinazioni come alcuni Paesi dell'Asia. E lo pensavo anche io prima di mettere il naso fuori dal Vecchio Continente. Niente di più sbagliato!
Quando scoprirete che nel sud-est asiatico il budget giornaliero può aggirarsi intorno ai 50 euro (includendo pernottamento, pasti ed eventuali visite) vi ricrederete alla grande!
Il costo del volo (che grazie alle tante offerte può risultare davvero conveniente) viene ampiamente ammortizzato dal costo della vita sul posto.
Per questo motivo tantissimi backpacker scelgono proprio il sud-est asiatico.
Ma non è solo questione di budget, il sud-est asiatico ha un fascino tutto suo - ve l'ho raccontato qui. Ti prende e non ti molla.



Quindi? Viaggiare tanto è possibile, non è un privilegio per pochi.
Basta volerlo, basta essere disposti a farlo.