Disneyland Paris Ice Dream, Liegi, Belgio

Dopo avervi parlato dell'itinerario di viaggio, voglio farvi conoscere meglio ogni singola città che l'ente del turismo del Belgio mi ha dato la possibilità di scoprire.
E voglio partire da Liegi.

Liegi viene anche chiamata la città ardente per il suo carattere esuberante e cosmopolita, due peculiarità che sono riuscita a cogliere nell'allegra confusione del Villaggio di Natale.
Il Villaggio di Natale è un evento attesissimo dagli abitanti di Liegi, ragazzi inclusi. E' un evento che sprigiona buonumore e vitalità, che richiama molti turisti, che costringe la popolazione stessa a uscire di casa per far festa.

Inoltre quest'anno Liegi ha un motivo in più per gioire: il Disneyland Paris Ice Dreams.
Si tratta di un vero e proprio festival delle sculture di ghiaccio in cui artisti di tutto il mondo modellano il ghiaccio per realizzare i nostri personaggi Disney del cuore.
Lo so, dovrebbe essere un festival dedicato ai bambini, ma sapete come sono fatta... mi lascio coinvolgere troppo facilmente quando si parla del mondo Disney (forse ricorderete la mia esperienza a DisneyWorld). E' stato impossibile contenere l'entusiasmo alla vista dei personaggi di Toy Story e della tavola imbandita col cappellaio matto! :D

Ricordate però di portare con voi dei guanti perché la temperatura all'interno del palazzo di ghiaccio è di 6°C!

Il Festival delle sculture di ghiaccio si trova in prossimità della Stazione di Liegi - Guillemins 


Al di là degli eventi natalizi, Liegi è una città dal fascino tutto suo.
Edifici in stile gotico e neogotico, immensi murales, cortili nascosti, terrazze immerse nella natura da cui godere - in pace - di una meravigliosa vista sulla città.
Tra vicoli e cortili, ripidi scalini e carruggi, risulta naturale immergersi nel dedalo di stradine protette da antiche residenze signorili. Si giunge così al Sentier des Coteaux, un percorso meno conosciuto che permette di ammirare al meglio il fascino paesaggistico di Liegi. E ovviamente scattare tante foto.
Lassù custodisco uno dei ricordi più belli che mi ha lasciato questa città: il mix di colori del cielo al crepuscolo.



Un altro ricordo che non andrà via facilmente dalla mia memoria sensoriale? L'invitante mix di profumi tra gli oltre 200 chalet del Villaggio di Natale di Liegi.
Si tratta di uno dei più grandi villaggi di Natale del Belgio e propone idee regalo, decorazioni, artigianato e soprattutto prodotti della gastronomia locale.

Tra uno chalet e l'altro abbiamo dato vita a un vero e proprio itinerario dello street food - una delle esperienze di viaggio che più amo. Con la preziosa guida di Amalia, abbiamo provato i formaggi locali, il foie gras - in versione agrodolce - accompagnato da frutta caramellata e presentato in maniera divina. Abbiamo divorato un immenso hot dog alla tedesca (Liegi dista solo 30 km dalla Germania) con wurstel e cipolle.

Alessandra ed io alle prese con le foto - scatto di Amalia Brancart :)

E non ci siamo fatte mancare nemmeno la celebre birra belga!
Abbiamo provato la Curtius, una birra artigianale realizzata in un microbirrificio nel cuore di Liegi. Una birra ottima e prestigiosa, dal sapore leggero e fresco, da gustare sia nello chalet che nel locale adiacente al microbirrificio (Rue de la brasserie n° 8 ° 4000 Liège).

E per finire abbiamo assistito alla presentazione del Pékèt, l'acquavite di Liegi ottenuta da bacche di ginepro e declinata in mille gusti.
Quello in foto è in versione flambé.


Se avete in programma un viaggio in Belgio per le festività natalizie, direi che Liegi è una tappa da non perdere - a meno che non abbiate lo spirito del Natale del Grinch, eh! :D
Tra birra, sculture di ghiaccio e mercatini sono certa che Liegi vi sorprenderà! 

Dimenticavo.. Liegi si trova solo a un'ora da Bruxelles e a soli 33 km (circa mezz'ora) da Maastricht.  La si può raggiungere in auto o in treno.