Costa Rica, lago Arenal

Ritornano i Frammenti di Viaggio.
Stavolta non sono stati studiati, non sono stati maturati nel tempo.
Tutti questi scatti sono frutto di una manciata di secondi, di balzi improvvisi dalla 4x4 per provare a immortalare un ciclista o una donna a cavallo. Alcuni sono un po' sfocati - perdonatemi - perchè non sono così brava a fotografare mentre l'automobile  è in moto. Ma questo è il bello dei viaggi on the road.
Ve lo confesso: queste immagini - seppur imperfette - sono le mie preferite, quelle che ho più assaporato durante il viaggio.
Ho caricato le foto mentre ascoltavo Busindre Reel di Hevia. Magari apprezzerete anche voi l'ascolto di questo brano mentre date un'occhiata al post. Enjoy :)
Costa Rica, carro tipico

Carretti, buoi, mucche e capre sono all'ordine del giorno mentre si viaggia in auto tra le strade (quasi mai asfaltate) del Paese. Tanto che alla fine ci fai un po' l'abitudine.
Ma a una cascata proprio non ti abitui.
Quando, viaggiando lungo una strada come tante altre, all'improvviso abbiamo visto il grandioso Rio La Paz davanti ai nostri occhi, beh, abbiamo faticato a crederci.
Ci abbiamo messo cinque minuti abbondanti per capacitarci della situazione, parcheggiare alla meglio l'auto e scendere per ammirare meglio la cascata e il fiume. Sotto la pioggia.
Ed è per questo che il Costa Rica va vissuto on the road, per poter godere appieno delle meraviglie che offre inaspettatamente il suo paesaggio.

Rio La Paz, Costa Rica

Rio La Paz, Costa Rica, le acque si riversano nel fiume

fruttivendolo, Costa Rica

La frutta è ovunque. Anche nelle strade più isolate e sterrate.
Ottima cosa, certo. Ma quando si è alla ricerca dsiperata di un distributore di benzina, è lecito iniziare a chiedersi perchè vi è una tale moltitudine di banchetti di frutta freschissima (soprattutto fragole, banane, ananas). Un rifornimento per gli automobilisti?
Ad ogni modo, credetemi, non ho mai visto delle fragole così belle e dall'aspetto genuino.

E poi ci sono i flamboyant, dei bellissimi alberi dai fiori rosso-arancio.
Il nome letteralmente vuol dire fiammeggiante, albero di fuoco.
I flamboyant riescono a dipingere e rallegrare il paesaggio con una grazie inaudita.
Anche nei giorni più cupi, quei fiori rossi esultano con fierezza nel cielo grigio. Una gioia per gli occhi.
Se potessi ne pianterei uno nel cortile di casa, ma dicono che il nostro clima non è proprio adatto per la sua crescita.

Uno dei bellissimi flamboyant del Costa Rica

Arenal, Costa Rica

Poàs, Costa Rica

bancarella di souvenir, Costa Rica

souvenir, Costa Rica

Chiesa locale, Costa Rica

simpatici incontri, Costa Rica
passanti, Costa Rica

"Si vende formaggio" - Costa Rica

uomini a cavallo, Costa Rica

Ogni volta che ho avvistato gente a cavallo, ho cercato di seguirla - almeno con lo sguardo - per realizzare uno scatto abbastanza nitido. Seguendo i quattro ragazzi a cavallo qui sopra, sono finita nel bel mezzo di una gara con tanto di presentatore.
Proprio lui, il conduttore, ci ha accolto al microfono dando il benvenuto a los turistas!
preparazione per la gara, Costa Rica

il presentatore, l'amico dei turisti :)

In questo viaggio abbiamo macinato chilometri su chilometri, abbiamo percorso strade sterrate sotto la pioggia incessante, ci siamo persi per colpa del navigatore stradale non sempre aggiornato, ci siamo scontrati più volte con un enorme cartello no hay paso dovendo poi ripercorrere la strada al contrario cercando un itinerario alternativo - anche se non asfaltato.
La viabilità del Costa Rica è pessima, ma rifarei tutto.
L'indipendenza che regala il viaggio on the road fa sentire vivi, fa assaporare la libertà, permette di imboccare improvvise deviazioni e rendere il viaggio più avventuroso cambiando l'itinerario.

In questo caso permette anche di ascoltare in radio le hit parade costaricensi e le canzoni più in voga del Paese. 
Penso di non aver mai ascoltato così tanta musica di Eros Ramazzotti, Laura Pausini e Tiziano Ferro.
In spagnolo, ovviamente!